Il calamo d’ossidiana

di

Figure oscure si muovevano, silenziose, nella notte. Due, forse tre uomini si avvicinarono, furtivi, alla casetta immersa nella boscaglia. Uno di loro, con l’agilità di un gatto, saltò sul pozzo e di lì, con un secondo, veloce balzo, fu sul tetto. Estrasse un piccolo pugnale dalla sua fodera nera come ossidiana, e in pochi secondi ebbe scassinato la finestra. Senza esitare, entrò nella camera della donna….