Le lettere di Marco

di

Profilo Critico

Sette mesi in una trincea della prima guerra mondiale, narrati in forma epistolare, con grande realismo e profondo senso cristiano della vita. Dapprima la noia, il freddo, i polacchi, il nervosismo, le urla di tutti contro tutti. Poi l’essere costretti a odiare e a sparare contro dei “fratelli” in divisa di versa, e la paura… e la morte, con la sua falce sempre pronta. E’ la retorica e l’ipocrisia dei superiori, e il falso valore premiato e il misconosciuto eroismo vero di chi non vuol perdere la sua umanità, e vuol continuare a riconoscere quella degli altri… E il bisogno di Dio, nonostante tutto.
Professoressa Fazzi Contigli