La stella del mattino

di

Profilo Critico

La stella risiede nell’evidenza che il destino dell’uomo obbedisce al desiderio di assorbire più luce possibile nel breve periodo che c’è dato di vivere. Perché sappiamo bene, anche se ci pensiamo poco, che prima o dopo questo momento di luce si spegnerà in eterno”.
Albonico racconta con sguardo attento la seconda guerra persiana e l’eterna sfida tra Leonida e Serse. Lo fa mettendosi in gioco sia come narratore che come lettore.
Due personaggi di grande valroe che sono ancora qua a rammentare che si può perdere la vita, il bene più prezioso, per non veir meno alla convizione di un principio.
Lettura piacevole scorrevole e di grande interesse sotrico.
Fiorella del Giudice