Il silenzio cambia voce

Sulla maglia jacquard il pomeriggio sfuma i colori. Sferruzza sempre sotto l’olmo un occhio ai gomitoli, l’altro dietro ai giochi bambini. Le voci misurano le ombre, le ombre la panca di pietra, corpo di un’attesa senza pietà. L’Ave di campane suonate ancora a fune rimbalza da muro a muro, come una palla vagabonda. Indecisa. Esausta….

L’urtimo viaggio – L’ultimo viaggio

T’hanno pescato stretto, abbraccicato co ’na mano de mamma sulla bocca. Diceva a tutti: “Er pupo nun se tocca!” Fino a quanno er battello s’è affonnato. A du’ anni nun hai capito gnente. Chiedeva a Dio: “Te stamme a sentì” co un crocefisso in bocca stretto ar dente. Nun t’hanno fatto manco er funerale. Chi…

Terra bruciata

Sono terra bruciatainariditadesolatafrustata dai venti del nordsfregiata dal vomere del dolore.Sono deserto sconfinato …non sollievo di oasio illusione di miraggi.Non carezze di morbide dunenella brezza lievema schiaffi di torbida buferanel fragore del nulla.Del verde giardinoè rimasto un frotto di troncogibbutolegnoso …unico respiro di vita.Voglio bere quel refolo di linfaper tornare a fiorire.

Le ombre del silenzio

Sono tornata ancora,nella brezza del rimpianto,per parlarti dell’ansiadei miei giorni, che il tempoha ricolmato dei tuoi silenzi. Vienimi accanto e accoglila freschezza che il vento,dolce, m’insemina negli occhi. Ancora canta l’anima che non sapiegarsi al tempo. Ancora spera.Vorrebbe dirti tutta la sua attesae il suo sostare dietro a una portachiusa da chiavistelli forgiatinel mistero. Noi…