/ / Le cose come stanno

Le cose come stanno di Pesce Nicola



Profilo Critico

Il libro di Nicola Pesce “ Le cose come stanno” è diviso in quattro
parti e ciascuna di esse ha un ruolo importate nella struttura generale
dell’opera. Le prime parti ci introducono gli unici due personaggi del
libro, Monika e Reinard, con informazioni sul loro presente e passato:
lei, dopo aver rinunciato ai sogni di ballerina e attrice, cerca una
nuova strada nello studio seguendo un suggerimento della madre;
lui, attore famoso nel passato, si aggrappa a tutto pur di rimare a
galla e propone provini, con un secondo scopo, ad aspiranti attrici.
Una telefonata di Reinard a Monika fa rinascere in lei la speranza di
poter sfondare nel mondo del cinema; ma è l’ultima parte che,
inattesa e coinvolgente, cattura l’attenzione del lettore con un
crescendo di emozioni fino alla sorpresa finale.
Lo stile semplice e scorrevole, mai banale, accompagna
piacevolmente il lettore fin dalle prime pagine e la parte finale lo
coinvolge definitivamente impedendogli di sospendere la lettura
nell’attesa delle ultime pagine “rivelatrici”. L’autore, passo dopo
passo, crea e rivela in maniera completamente naturale e
convincente gli aspetti fisici ed emotivi dei protagonisti rendendoli
così progressivamente più familiari e reali.

Membro di Giuria

Massa, 3 maggio 2020

Prof. ANTONIO CRUDELI