Una voce nel silenzio

di

Profilo Critico

Isabella ieri, oggi e domani. Ieri: con i suoi ricordi e una vita come tante altre, quella di una ragazza spontanea, brillante, esuberante e allegra. Oggi: una vita non vita, un corpo fermo in un letto da anni ma una mente capace ancora di dialogare, pensare, provare emozioni e sentimenti e vivere momenti di speranza e di disperazione. Domani: Isabella è libera di volare.
Un modo insolito e personale per affrontare un tema così delicato e controverso come l’eutanasia proponendolo nell’unico modo possibile se visto dal lato del paziente ovvero attraverso l’immaginazione dello scrittore. Pietro Solimeno nel suo libro riesce a far provare al lettore sottili sensazioni ponendo due piani temporali a confronto: il passato e il presente con i loro problemi, le loro gioie e dolori e tutte le logiche considerazioni che ne derivano.

Massa, 10 maggio 2015

Prof. ANTONIO CRUDELI