Ceccarossi Giannicola

Giannicola Ceccarossi è nato a Torino il 18 Agosto 1937 e vive a Roma.
Figlio d’arte (il padre Domenico era un grande musicista solista), si dedica alla poesia da molti anni. Proprio con il padre realizza nel 1970 il poemetto Per i semi non macinati per corno (Domenico Ceccarossi), voce recitante (Arnoldo Foà), coro e orchestra d’archi, musica di Gerardo Rusconi. Nello stesso anno vince il Premio Nazionale di Poesia Reggiolo.
Dopo un lungo periodo dedicato esclusivamente alla carriera manageriale presso una grande azienda, inizia, nel 1999, a partecipare a concorsi letterari aggiudicandosi numerosi primi premi, tra i quali:
Città della Spezia, Il Porticciolo, Histonium, Città di Portovenere, Apud Montem, L’Aquilaia, Giuseppe Stefanizzi, Nicola Mirto, Il Maestrale, Santa Margherita, Poetico Musicale, San Valentino, Le Cinque Terre, Padre Raffaele Melis, Amarossella, Mario Tobino, Città di Santa Maria a Monte, Franco Bargagna, Aeclanum, Il Quadrato, La Gorgone d’oro, Città di Bitetto, San Domenichino, Olinto Dini, L@ Nuov@ Mus@, Nosside, Santa Maria in Castello, Raffaello Cioni, Antica Sulmo.
Inoltre Premio all’Eccellenza (“Voci” Abano Terme) e Premio alla Carriera (San Domenichino).

Pubblicazioni:

• Poesie (1967)

• Ora non è più tempo (1970)

• Le dieci lune (1999)

• Frammenti (2000)

• I fiori nella schiena (2000)

• La terra dentro (2001)

• I gridi nella mano (2002)

• E’ appena l’alba (2008)

• Aspetterò l’arrivo delle rondini (2011)

• Ed è ancora così lontano il cielo (2012)

• Casa di riposo (diario) (2013)

• Dove l’erba trasuda narcisi (2014).


Premi

1° classificato
Libro edito di Poesia
2015

3° classificato
Libro edito di Poesia
2013

Opere

Ed è ancora così lontano il cielo
2013